16/02/2020
Traversata Prato Gentile – Pescopennataro

DESCRIZIONE BREVE DELL’ITINERARIO E MOTIVI DI INTERESSE:

L’escursione parte da Prato Gentile, famosa per le rinomate piste di sci di fondo e per la Sagra della Pezzata che si svolge la prima domenica di agosto.
Si percorrono circa 900 metri sulla strada che da Prato Gentile conduce a Pescopennataro fino ad arrivare all’Eremo di San Luca (1512) edificato sotto una parete di roccia; all’interno della chiesetta è custodito il quadro del Santo che il 10 settembre viene portato in processione fino a Pescopennataro, paese della pietra e dell’abete; ma la vera attrattiva è il panorama che si svela dal retro della chiesetta: la foresta di abeti bianchi, denominati abeti soprani per il loro portamento maestoso.
Da qui inizia il sentiero, sempre in discesa, che si snoda nella foresta fino a riprendere la strada in prossimità dell’ostello Montagna Amica, ex colonia estiva; in questo tratto di percorso nel bosco bisogna prestare attenzione poiché, in caso di terreno bagnato, il fondo può diventare scivoloso e vi può esserci presenza di tratti fangosi.
Si continua verso il paese e lungo la strada si incontrano una serie di sculture di pietra che vogliono artisticamente attestare l’antica tradizione degli scalpellini di Pescopennataro, il cui abitato è sovrastato da un grosso sperone di roccia, da cui l’origine del nome, dal termine dialettale peschio che indica una grossa roccia mentre pennataro deriva dal termine pignataro, che indica l’abete.
Dopo la visita del paese si torna indietro per un tratto per raggiungere il ristorante Montagna Amica per il meritato pasto (circa € 20, facoltativo, altrimenti colazione al sacco).

DATI TECNICI DI ESCURSIONE:
Grado di difficoltà: T
REFERENTI:
Ennio Sassi (CB) – Tel. 3292508197

NON SOCI CAI
✯✯✯
I non soci CAI sono ammessi a partecipare previo presa visione del regolamento, della difficoltà dell’escursione, e sentito il parere del referente.
Per i non soci è obbligatoria la prenotazione ed il versamento della quota assicurativa che, salvo diverse indicazioni, andrà consegnata al referente entro le ore 21:00 del venerdì precedente l’escursione.


Condividi: