06/03/2022
Monti Aurunci: Montagna in Rosa

DESCRIZIONE BREVE DELL’ITINERARIO E MOTIVI DI INTERESSE:

Da Formia, passando per Maranola e imboccando la Via della montagna (Via Redentore) e girando a sinistra al quadrivio della piana di Genghe, si raggiunge un vasto piazzale posto al di sotto della Fonte di Acquaviva a m. 800, dove si parcheggia.
Da qui inizia l’escursione che, raggiunta la fonte, procede a destra sul sentiero CAI n. 956. Il sentiero risale passando dentro una rigogliosa lecceta sino a raggiungere il monte Mesole (m. 1000 ca) Dal monte Mesole si prosegue verso Nord ovest, verso ampie doline, fino a raggiungere il c.d. Fosso di Fabio (m. 1100) con l’antro della grotta omonima. Da qui, proseguendo, si raggiunge la sella di monte Ruazzo (m. 1200), percorrendo un bosco misto dove il faggio si sostituisce al leccio. Dalla sella del monte Ruazzo, con un deciso balzo lungo la cresta nord si raggiunge la cima m. 1314 che offre un panorama a 360 gradi: dal Golfo di Gaeta e le isole ponziane, al Golfo di Napoli con le sue Isole, fino ai monti dell’Abruzzo. Si ridiscende per il versante sud del monte Ruazzo verso la valle di Sciro fino ad incrociare un’antico sentiero di pastori che costeggia ad est il m. Ruazzo, fino ad intersecare il sentiero 956 sul monte Mesole a da qui raggiungere la fonte di Acquaviva, dove faremo un brindisi tutti insieme.

DATI TECNICI DI ESCURSIONE:
Grado di difficoltà: E
REFERENTI:
Pietro Staffieri – Tel. 333 9716182

NON SOCI CAI
✯✯✯
I non soci CAI sono ammessi a partecipare previo presa visione del regolamento, della difficoltà dell’escursione, e sentito il parere del referente.
Per i non soci è obbligatoria la prenotazione ed il versamento della quota assicurativa che, salvo diverse indicazioni, andrà consegnata al referente entro le ore 21:00 del venerdì precedente l’escursione.


Condividi:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: