26/01/2020
Alta via Monti Lattari: da Santa Maria del Castello a Monte Vico Alvano

DESCRIZIONE BREVE DELL’ITINERARIO E MOTIVI DI INTERESSE:

Il percorso si svolge su di un tratto dell’alta via dei Monti Lattari CAI 300 sentiero Italia CAI. Il piccolissimo borgo di S.M. del Castello compare improvvisamente all’attonito viaggiatore, quasi acropoli di montagna con relativa Cappella in alto e qualche casa contadina intorno, sullo strapiombo che si affaccia sul mare di Positano. Sul punto più alto doveva esserci nel IX secolo un fortilizio eretto a segnare e difendere i confini di queste terre dal Ducato di Amalfi. La chiesetta, inerpicata su una lunga scalinata, ancora conserva una statua del primo Seicento in marmo della Vergine con Bambino e due Statuette di Apostoli Dopo aver visitato la chiesa, semprechè sia aperta, per stradine poderali ci muoveremo lungo l’alta via inerpicandoci lungo il sentiero che porta al passo di Preazzano e al M.te Comune (888mt), attraverseremo qualche tratto leggermente esposto e qualche passaggio su roccette scivolose in caso di pioggia. Giunti sul pianoro del M.te Comune, potremo osservare il panorama che lo ha reso famoso: stretto tra i due golfi di Napoli e Salerno, si protende verso Capri e i Faraglioni, con alle spalle il massiccio del Faito. Sul pianoro potremo altresì ammirare i prati dove pascolano liberamente le mucche il cui latte da origine al famoso “provolone del Monaco” e i caratteristici pagliai con tetto ricoperto d’erba. Sosteremo brevemente nei pressi dell’altare e dell’alta croce in legno. Proseguendo lungo il crinale, sempre con ampia visuale, ridiscenderemo sul ciglio verso la cosiddetta “sella di Arola” su sentiero a fondo pietroso. Dalla sella inizieremo l’ultima impettata nel castagneto verso il M.te Vico Alvano dove si erge la grande croce e dove sosteremo per la colazione al sacco. Grandiosi i panorami su entrambi i golfi. Il medesimo itinerario verrà percorso a ritroso.

DATI TECNICI DI ESCURSIONE:
Grado di difficoltà: E
REFERENTI:
Davide Sabato (CB) – Tel. 335 7764873

NON SOCI CAI
✯✯✯
I non soci CAI sono ammessi a partecipare previo presa visione del regolamento, della difficoltà dell’escursione, e sentito il parere del referente.
Per i non soci è obbligatoria la prenotazione ed il versamento della quota assicurativa che, salvo diverse indicazioni, andrà consegnata al referente entro le ore 21:00 del venerdì precedente l’escursione.


Condividi: