13/09/2020
Le tre “S”: da Saepinum a Sepino passando per Saipins

DESCRIZIONE BREVE DELL’ITINERARIO E MOTIVI DI INTERESSE:

L’escursione non è impegnativa e rientra pienamente nella classificazione assegnata. Si svolge lungo un percorso ad
anello che alterna segmenti sterrati, erbosi e asfaltati (tratto finale per tornare a Sepino). Per gran parte è all’ombra.
La difficoltà maggiore è data dalla sopportazione delle mosche e dall’attenzione da mettere per evitare di pungersi
con la vegetazione selvaggia.
Il primo tratto, che va dalle Masserie Parente a Terravecchia, è in salita non ripida su pietre ed erba ed è lungo circa
due chilometri. Il secondo, che va da Terravecchia a Sepino, è in discesa su erba, sterrato ed asfalto ed è lungo circa
quattro chilometri.
Nel pomeriggio è possibile raggiungere il sito di San Pietro di Cantoni sia a piedi (circa 20’ su erba, al centro di muretti
a secco, e all’ombra) sia in auto.
C’è una fonte d’acqua alla partenza (masserie Parente) ed una dopo circa 800 metri.

DATI TECNICI DI ESCURSIONE:
Grado di difficoltà: T
REFERENTI:
AE Claudio Struzzolino – mobile 328 7044266

NON SOCI CAI
✯✯✯
I non soci CAI sono ammessi a partecipare previo presa visione del regolamento, della difficoltà dell’escursione, e sentito il parere del referente.
Per i non soci è obbligatoria la prenotazione ed il versamento della quota assicurativa che, salvo diverse indicazioni, andrà consegnata al referente entro le ore 21:00 del venerdì precedente l’escursione.


Condividi: