10-11/09/2022
LUCITO: la morgia di Sant’Angelo

DESCRIZIONE BREVE DELL’ITINERARIO E MOTIVI DI INTERESSE:

La Cappella di S. Nicola (m.744), il cui culto fu favorito dai normanni, sorge in aperta campagna, a circa cinque chilometri dal centro abitato. È stata eretta intorno al 1867 per le solerti cure del buon sacerdote don Nicola di Carlo, che ottenne l’autorizzazione dal Prefetto della Provincia per la riedificazione della Cappella nel luogo detto “Aia di S. Nicola”, “dove la popolazione di Lucito, memore dei benefici che per l’intercessione del Protettore S. Nicola di Bari giornalmente ottiene, va in ogni occorrenza a sporgere lagrime per ottenere grazie”. In questa Cappella ci si reca l’11 maggio per prendere le statue di S. Nicola di Bari (scolpita dallo scultore campobassano Di Zinno) e S. Agnese e portarle in paese e la terza domenica di giugno, quando la popolazione, ricondotte in processione le statue in montagna, vi celebra la festa. Dalla Cappella si sale il crinale sino ai ruderi della chiesa di Sant’Angelo (m.833 – 0,92km). Si guadagna – al di là della sottostante pianoro avendo a sn il valico di Colle Marasca (m.891) – la strada sterrata posta a servizio del parco eolico (m.808 – 0.30km). Di qui si scende per tracce erbose lungo le pendici de Le Serre mantenendosi sempre a sn delle numerose torri eoliche sino ad intercettare la SP163 in località Titolo (m.590 – 3,48km). Qui si volge a dx per traccia di sentiero che scende al centro abitato per via Roma e poi Corso Umberto I (m.447 – 1,66km). Ci attende una sosta rigeneratrice -allietati anche dal clima giornaliero della festa dell’immacolata Concezione – e a seguire una visita del caratteristico centro abitato curato dalla Pro Loco Lucitese- PRESUNTIVAMENTE ore 15,30.

DATI TECNICI DI ESCURSIONE:
Grado di difficoltà: T
REFERENTI:
ASE Davide Sabato – Tel. 335 7764873
OTAM Francesco Manfredi Selvaggi – Tel. 338 5236993

NON SOCI CAI
✯✯✯
I non soci CAI sono ammessi a partecipare previo presa visione del regolamento, della difficoltà dell’escursione, e sentito il parere del referente.
Per i non soci è obbligatoria la prenotazione ed il versamento della quota assicurativa che, salvo diverse indicazioni, andrà consegnata al referente entro le ore 21:00 del venerdì precedente l’escursione.


Condividi:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: